lunedì 10 maggio 2010

I 4 vantaggi di uno stile alimentare crudista che possono davvero rivoluzionare la tua vita per sempre!

Come faccio a spiegare a qualcuno che ne sa poco o niente di crudismo di che cosa si tratta esattamente e perché si dovrebbe intraprendere uno stile alimentare del genere?

Una domanda potenziante che mi sono posto... ed ecco cosa ne è venuto fuori...

Chi si nutre di cibi crudi si alimenta generalmente di cibi vegetali vivi, cioè né cotti né trasformati rispetto al loro stato originale...

Esistono tanti modi di praticare il crudismo: c'è chi cerca di replicare le stesse ricette che era solito mangiare in passato (esistono, p. es. piatti come le lasagne crudiste, dove la pasta viene sostituita dalle zucchine o dalle melanzane marinate e al posto della ricotta si usa il "formaggio" di anacardi)... soprattutto all'inizio questo può essere un approccio non troppo sconvolgente... anche se non è necessariamente quello immediatamente più salutare...

C'è poi chi si nutre prevalentemente di frutta (in quantità comprese tra i 2-3 kg al giorno) e verdura cruda.

Soprattutto per chi si trova all’inizio di questo percorso può essere difficile ingerire quantità così elevate di cibi crudi. Per questo motivo per i principianti è consigliabile fare dei frullati di frutta. Il mio preferito è quello di banana, che viene sempre bello cremoso e dà tanta soddisfazione (se fai un frullato di banane congelate, precedentemente messe in freezer a rondelle, puoi farti un gustosissimo gelato). Ovviamente puoi anche fare delle belle combinazioni di frullati con altra frutta, anche combinata.

Ottimo è il frullato di banana, fragole e ciliegie. Prendi 3-4 banane mature (cioè con i puntini neri sulla buccia), una tazza di fragole, una di ciliegie e 1-2 bicchieri d'acqua.

Esistono anche i frullati verdi che hanno un buon potere disintossicante e contengono molti sali minerali (in gran prevalenza contenuti nelle foglie di lattuga e negli spinaci). Un buon frullato è l'Irish Smoothie che si ottiene frullando prima le banane da sole e poi aggiungendo una tazza di sedano e una di cetrioli e 1-2 bicchieri d'acqua...

Il primo vantaggio di un tipo di alimentazione del genere è che cominci a disintossicarti, in primo luogo perché smetti di nutrirti di certi cibi che tendono ad intossicare il tuo organismo o che implicano una reazione dal parte del tuo sistema immunitario quando vengono ingeriti cibi cotti, e quindi modificati nella loro struttura molecolare in seguito all'applicazione su questi del calore (per avere un'idea concreta di quello che il calore provoca al cibo prova a mettere una mano o qualche altro cibo sotto una fiamma).

Il secondo vantaggio è che hai a disposizione maggiore energia, dato che alleggerisci notevolmente soprattutto il processo digestivo dandogli cibi che richiedono nessuna (la frutta) o poca (le verdure) attività digestiva. Tieni conto che un frutto come la mela attraversa il tratto digerente in circa 15 minuti, una banana può richiedere mediamente 45 minuti, delle verdure crude un paio d'ore; se le verdure sono cotte andiamo sulle 4 ore e così via...

Quindi, se hai a disposizione così tante energie il tuo corpo le utilizza per altre attività come, appunto, quella della disintossicazione da tossine, pesticidi, antibiotici, metalli pesanti, ecc. accumulati negli anni...

Avendo, inoltre, molta più energia a disposizione potrai fare a meno di ricorrere a stimolanti contenenti caffeina, teina, teobromina, ecc. Te ne accorgerai non solo tu, ma anche le persone che ti circondano. Sarai una persona più serena e positiva e diventerai anche più intraprendente e fiduciosa. Per me è stato veramente come rinascere una seconda volta, solo che adesso ne sono consapevole sin dall’inizio... Lo vedo anche a livello sportivo, fisico e mentale... È molto difficile che io mi stanchi...ho molta più resistenza e ho anche molta più voglia di fare sport con tantissimo entusiasmo (e compio 38 anni tra qualche giorno).

Il terzo vantaggio, di cui molti crudisti parlano spesso, è il senso di pace e armonia che si genera (da non sottovalutare in un mondo sempre più frenetico e violento). Devo confessare che all'inizio di questo percorso ho vissuto dei momenti di intolleranza nei confronti di persone che non avevano comprensione verso questo stile alimentare (che poi è anche uno stile di vita) e mi incavolavo quando vedevo gente che se ne fregava altamente sia della propria salute che di quella dei propri figli... Mi rendo conto che, in genere, nessuno vuole realmente nuocere a sé stesso o a propri figli, ma viviamo anche in un mondo fortemente condizionato dai gruppi d’interesse il cui potere dipende dall’imbambolamento della popolazione a livello globale. Le tecnologie, soprattutto quelle mediatiche, hanno da sempre esercitato un grande fascino sulle masse e si stanno espandendo sempre di più utilizzando strumenti di “programmazione mentale” di cui pochi sono realmente coscienti... Una dieta crudista, e quindi più vicina alle origini dell’uomo, può sicuramente contribuire a farci restare più vigili e vivi.

Ovviamente una dieta crudista è (implicitamente) anche una dieta sia vegana che vegetariana, infatti si chiama anche “vegan-crudista” e qui faccio appello soprattutto a chi è già vegano a provare a percorrere questo ultimo “miglio” verso una vita con livelli di energia, consapevolezza e spiritualità nettamente superiori.

A chi non fosse vegano o vegetariano consiglio di farsi un’idea sulle atrocità che l’uomo sta commettendo nei confronti degli animali che popolano questa terra. Per fartene un’idea puoi consultare questo sito http://laverabestia.org/. Detto questo, con una dieta crudista diventi anche automaticamente vegano (niente latticini e uova) e vegetariano, ma non devi necessariamente giustificare la tua scelta davanti agli altri dal punto di vista etico... è molto più facile evitare attacchi dagli altri giustificando la propria scelta come scelta per motivi di salute...

Ed è qui che arrivo al quarto vantaggio di una dieta vegan-crudista che riguarda, appunto, la spiritualità. Se pratichi già la meditazione o desideri praticare una disciplina che contenga elementi di meditazione o intraprendere qualunque altra pratica spirituale, noterai quanto sarà facile far entrare la tua mente in sintonia con il tuo spirito... Sarà molto più facile lasciar andare... eliminando quei blocchi mentali o emotivi che spesso si frappongono tra il “ricercatore” e la “verità”.

Una cosa che io ho notato è che non sento più il bisogno di meditare... per me entrare in uno stato meditativo è una cosa che posso ottenere in 5 minuti di tranquillità... è veramente incredibile, ma per me si è aperta una nuova dimensione anche su questo fronte.

Quindi, se ancora non hai deciso approfitta di questo periodo in cui sempre più buona frutta di stagione sta arrivando nei mercati e supermercati per cominciare magari da una buona colazione a base di frutta e/o tra un pasto e l’altro. Sarebbe sicuramente un primo passo verso una nuova dimensione.

Il tuo corpo, la tua mente e il tuo spirito te ne saranno eternamente grati!

Si è verificato un errore nel gadget